Etichette artistiche per la ricerca

img_8076_30810255333_o

Rimarrà aperta fino al 6 gennaio la mostra “Etichette, insolite espressioni dell’universo del vino. Etichette d’epoca, bottiglie di vino, creazioni artistiche”, inaugurata settimana scorsa presso un gremito Teatro Comunale Osvaldo Chebello di Cairo Montenotte. Fortemente voluta dal terzo produttore mondiale di contenitori alimentari in vetro Verallia, dal Comune di Cairo Montenotte e dall’Associazione Le Rive della Bormida e realizzata grazie alla collaborazione dell’associazione Giacomo Briano, la mostra propone al pubblico un interessante viaggio all’interno della collezione di Luciano Ugolini: oltre 70.000 etichette di bottiglie di vino da tutto il mondo, ognuno con il proprio soggetto.

Il collezionista è stato il vero protagonista della serata attraverso le parole emozionate della moglie Eugenia e della figlia Silvia, che ha voluto ricordare come sia nata la passione del padre: «Mia zia Annamaria un giorno ha staccato alcune etichette dalle bottiglie per caso e ha fatto notare a Luciano quanto fossero diverse l’una dall’altra. Da quel giorno mio papà ha iniziato a collezionare etichette, unendo all’obiettivo della collezione, il piacere di conoscere nuovi amici (principalmente produttori vinicoli), sorseggiando insieme un buon bicchiere di vino».

«Le etichette delle bottiglie di vino sono una vera e propria forma d’arte in quanto esprimono il profondo legame che nelle varie epoche si è andato creando tra territorio, attività umane e costumi – ha affermato Mariagrazia Malatesta, Responsabile Marketing e Vendite Selective Line di Verallia. – Questo, per noi che da sempre siamo legati alla Valbormida, è un aspetto fondamentale e abbiamo voluto metterlo al centro di questa mostra: l’etichetta della bottiglia di vino diventa una vera e propria testimone dell’unione tra cultura del vino e cultura del territorio. In questo senso, la collezione Ugolini rappresenta un patrimonio inestimabile e abbiamo voluto condividerlo con il pubblico».

Un sentito ringraziamento agli organizzatori della mostra che attraverso questa mostra sosterranno la ricerca scientifica e i progetti finanziati dall’Associazione Italiana per la lotta al Neuroblastoma e gli asili Bertolotti e Picca.

La mostra rimane aperta fino al 6 gennaio e tutti i visitatori potranno contribuire alla causa acquistando il catalogo della mostra, le bottiglie di vino messe a disposizione da produttori clienti di Verallia, delle stampe dei dipinti e delle vignette degli artisti locali o, a partire dal 6 gennaio, addirittura gli originali delle opere esposte.

Dove: Fino al 6 gennaio presso Palazzo di Città, Cairo Montenotte. 25 e 31 dicembre chiusa

Orari visita:
lun. – ven.: 17:00 – 20:00
sab. e dom.: 17:00 – 22:00
giovedì e sabato la mostra rimarrà aperta anche la mattina dalle 10:00 alle 12:00

Sfoglia la gallery dell’inaugurazione e scopri alcune delle splendide creazioni (clicca qui)

Guarda il video della mostra (clicca qui)

Nella foto: taglio del nastro ufficiale, si inaugura la mostra