22 anni di solidarietà e ricerca: incontro informativo a Borgosesia

Giovedì 12 marzo, alle ore 20.30, presso il Centro Sociale Parrocchiale (Via Giordano 28) a Borgosesia (VC) si terrà l’incontro informativo “22 ANNI DI SOLIDARIETÀ E RICERCA. L’eccellenza scientifica italiana racconta i risultati ottenuti grazie alla vostra generosità” organizzato dall’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma O.N.L.U.S., con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale cittadina e il contributo di Reale Mutua Assicurazione Borgosesia.
Protagonisti della serata alcuni esponenti dell’eccellenza scientifica italiana in materia di Neuroblastoma e Tumori Solidi Pediatrici. Saranno presenti tra gli altri il professor Gianpaolo Tonini, direttore del Laboratorio della Fondazione, con sede presso la Torre della Ricerca “Città della Speranza” di Padova; il dottor Alberto Garaventa, Responsabile U.O.S. Oncologia Clinica, Pediatra oncologo dell’Istituto G. Gaslini di Genova, fondatore dell’Associazione; il dottor Roberto Luksch, Ematologo, Oncologo, Dirigente presso Divisione Pediatrica INT di Milano, responsabile dei protocolli clinici dell’Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica (AIEOP) e della Società Internazionale di Oncologia Pediatrica (SIOP); il professor Aldo Pagano, Professore Associato (settore Biologia Applicata), Università degli Studi di Genova, Dipartimento di Medicina sperimentale (DIMES); il dottor Luca Longo, Biologo, specializzato in Patologia Clinica, Ricercatore Senior, Istituto San Martino di Genova; la dottoressa Daria Pagliara, Dirigente Medico, Dipartimento di Onco-Ematologia Pediatrica e Medicina Trasfusionale all’Ospedale Bambino Gesù di Roma; il professor Alessandro Quattrone, Biologo, Università degli Studi di Trento CIBIO (Centro di Biologia Integrata); il dottor Davide Cangelosi, Bioinformatico, Ricercatore senior Laboratorio di Biologia Molecolare Istituto Giannina Gaslini di Genova.
I temi trattati saranno numerosi e di grande interesse scientifico e mostreranno i progressi fatti dalla ricerca scientifica sul campo. Si parlerà di Ricerca clinica: i risultati relativi agli stadi della malattia a prognosi più favorevole; lo stato dell’arte relativo allo stadio con metastasi e i protocolli sperimentali in essere; Centralizzazione dati e diagnosi: intenso lavoro di raccolta dati dai vari centri di cura italiani per l’implementazione di un data base completo di informazioni relative al piccolo paziente, fondamentali per la diagnosi e l’individuazione di un protocollo di cura mirato ed efficace; Protocolli di cura attuali; Progetto CAR: si stanno mettendo a punto farmaci capaci di stimolare il sistema immunitario del bambino affinché possa avere il sopravvento sulla cellula ammalata; Progetto ALK: si stanno individuando farmaci innovativi in grado di colpire la cellula “cattiva” senza devastare l’organismo del bambino; Attività del laboratorio della Fondazione.
La serata vuole quindi essere sia un’occasione informativa e divulgativa sia un modo per ringraziare il territorio per la fedeltà di questi anni. È grazie alla generosità di tante persone, infatti, che Associazione e Fondazione hanno potuto finanziare – per oltre 20 milioni di euro – la ricerca scientifica e raggiungere gli attuali risultati d’eccellenza.

CONSULTA LA RASSEGNA STAMPA