Accordo Fondazione Neuroblastoma e CIBIO di Trento

È stato rinnovato il 22 febbraio scorso a Milano l’accordo tra la Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma e il CIBIO – Centro di Biologia Integrata dell’ Università di Trento. Prosegue dunque con determinazione il percorso verso l’individuazione di farmaci innovativi contro il Neuroblastoma.

La Fondazione si impegna a finanziare per il triennio 2014 -2016 ricerche promettenti iniziate al CIBIO nel 2010 con il progetto “Farmaco Amico”, che oggi sono parte integrante del progetto multicentrico “Sviluppo di terapie personalizzate del Neuroblastoma ad alto rischio”. L’ idea alla base è semplice ma ricca di potenziale: fare uno screening di molecole di farmaci non più in uso per verificare se alcune possono essere efficaci contro il Neuroblastoma. Essendo tali molecole già approvate dall’ Agenzia del Farmaco, i tempi per i successivi trials clinici (cioè studi su soggetti volontari umani) sarebbero notevolmente abbreviati, consentendo di giungere più velocemente al letto del bambino.

Un progetto seguito con grande interesse dalle famiglie, che la Fondazione ha voluto rendere partecipi dirette dell’importante accordo. La firma infatti è avvenuta il 22 febbraio a Milano, in occasione del Meeting dell’Associazione: i referenti e i volontari, attenti ed emozionati, hanno potuto ascoltare dalla voce del Professor Alessandro Quattrone, Direttore del CIBIO, gli scopi e le modalità delle ricerche portate avanti dall’Unità trentina da lui coordinata. La dottoressa Sara Costa, presidente della Fondazione Neuroblastoma, ha espresso grande soddisfazione per la conclusione dell’Accordo e dato voce alla speranza di tutti che si possa giungere presto ai risultati tanto attesi per la cura delle forme più gravi della malattia.