Babi Trail: una vivace giornata di sport

Una partecipata giornata di sport e allegria quella promossa dalla nostra sostenitrice Daniela Scopigno, organizzatrice, per il secondo anno consecutivo, della Babi Trail, in ricordo della sua Sabina.

Babi Trail è una passeggiata non competitiva di circa un kilometro dedicata ai bambini dai 6 ai 10 anni di età. A questa edizione hanno partecipato circa 80 tra bambini e ragazzi, da 1 anno e mezzo in su. La mattina è stata caratterizzata dalla partecipazione dei più piccoli, accompagnati da parenti e genitori, mentre il pomeriggio ha visto la presenza, a partire dalle 14,30 dei ragazzi dell’Associazione Sport Senza Frontiere Onlus, invitati dall’associazione Monte Terminillo Sky Race.

L’Associazione Sport Senza Frontiere Onlus si occupa di avvicinare al mondo dello sport, attraverso la pratica, ragazzi e giovani con problemi di inserimento sociale ed economici. Una giornata vivace e riuscita per cui vogliamo ringraziare, oltre all’instancabile Daniela, «L’Associazione Monte Terminillo Sky Race, nelle persone di Massimo Martellucci, Roberto del Sole, Pierpaolo Rossi, che danno questa unica opportunità di essere presenti durante la celebre gara e di utilizzare la pista di atletica.

PHOTO-2018-06-26-22-53-45 PHOTO-2018-06-26-22-55-44 PHOTO-2018-06-26-22-54-41

Ogni bambino – sottolinea Daniela – nel momento in cui calpesta questa pista, si sente davvero un atleta!!

Un grazie anche ai volontari della ACLI Giorgio e Silvia; alla signora Tiziana, che ha preparato per i giovani atleti dei favolosi biscotti e muffin fatti a mano; a zia Manu e a tutte le persone che insieme a lei si sono impegnate a pubblicizzare l’evento presso scuole, centri estivi, spazi gioco e feste, negozi per bambini; tutti i parenti e amici intervenuti;  ai nonni che si sono occupati dei nipotini più piccini, dando a tutti noi la possibilità di dedicare l’intera giornata alla Babi Trail;  i nostri amici venuti appositamente da Firenze e principali allestitori dello stand; Lorenzo Procino, per la sua preziosa collaborazione nella realizzazione delle medaglie di legno consegnate a fine corsa; la instancabile speaker Catiuscia Rosati, che accompagna entrambi gli eventi con il suo prezioso e vivace commento e più volte ha richiamato l’attenzione di tutti sul Neuroblastoma e la tragicità del suo verificarsi nella vita di bambini e famiglie.

Un grazie di cuore al personale dei Carabinieri Forestale di pattuglia al campo di altura.

Ringraziamo infine tutti coloro che hanno effettuato una donazione e sono venuti a trascorrere questa giornata con noi!»

Nelle foto: alcuni momenti della giornata

Guarda la Gallery dell’evento