La Coppa del Mondo di Sci Nordico dalla parte dei bambini malati

La Coppa del Mondo dello Sci Nordico quest’anno si terrà in Italia, per la precisione a Cogne il 16 e 17 febbraio prossimi.

Manca poco ad un appuntamento speciale per gli appassionati di questa disciplina invernale! Un’iniziativa sportiva di altissimo livello che quest’anno sarà anche benefica. Per ogni biglietto venduto, infatti, verrà destinato 1 euro a sostegno della ricerca scientifica nella lotta contro il Neuroblastoma.

Abbiamo intervistato Vittoria Daghetto, consulente per la comunicazione e marketing per la World Cup di Cogne 2019 che ci spiega il perchè di questa scelta.

Come siete entrati in contatto con la nostra Associazione?
La piccola Margherita, figlia di una mia carissima amica di Torino, è ricoverata da un anno all’Ospedale Regina Margherita e quindi ho avuto modo di conoscere molto bene l’Associazione Neuroblastoma e il suo modo pulito e trasparente di operare.
Ho proposto quindi l’idea di sostenerla al Comitato Organizzatore della coppa, che ha accettato subito la proposta. È la prima volta che facciamo un’iniziativa benefica di questo genere.

Perché fare beneficenza per una buona causa?
La Coppa del Mondo è un’iniziativa internazionale, con un budget di tutto rispetto, quindi ho pensato che fosse prezioso che parte di un bilancio così importante fosse devoluto a chi ne ha più bisogno e conoscendo la vostra realtà la scelta è stata semplice. Sosteniamo la ricerca per aiutare tutti i bambini che stanno lottando contro malattie più grandi di loro.

Tutti i biglietti venduti per le giornate del 16 e 17 febbraio vedranno un euro  del loro prezzo singolo donato in favore della ricerca e dei piccoli grandi passi che compie ogni giorno per sconfiggere queste gravissime patologie.

Grazie agli amici della Coppa del Mondo di sci Nordico e un grazie speciale a Vittoria e a tutti gli organizzatori per questo regalo!