Generosità tra arte e cucina

È stata una serata speciale quella di sabato scorso a ristorante il Clandestino di Stresa (VB) una serata in cui arte, cucina d’autore e generosità si sono unite in un “Assaggio d’amore”. Grazie all’artista Antonio Spanedda, ideatore del progetto “IOTIAMO” e dello chef Franco Marasco ha avuto luogo una manifestazione particolare ed emozionante. Con l’artista novarese l’Associazione ha una collaborazione, ormai trasformatasi in amicizia, dal proprio Ventennale, quando insieme si è avviato il progetto “Noi ci mettiamo” in cui sostenitori e ricercatori hanno messo la propria faccia come testimonial di amore per il bambini e per la ricerca. Sabato, durante la cena, alcune di queste opere, insieme ad altre generosamente donate da Spanedda, sono diventate preziose donazioni per dire #stopneuroblastoma, durante una divertente asta battuta da Paolo Simonotti, anche lui carissimo amico e sostenitore. All’asta, accanto alle opere di Spanedda anche i brevi “ritratti a parole” di Stefano Francoli e Cristina Barberis Negra. Grazie a tutti per la generosità.

Ulteriori informazioni in:

Gallery evento

Rassegna stampa