Irondad in pieno allenamento per una nuova sfida

Esistono i papà supereroi? Di sicuro la piccola Guia, insieme ai suoi fratelli, ce l’ha!
Si chiama Filippo Minuto e grazie alle titaniche imprese sportive che pratica dal 2017 per beneficenza, si è guadagnato il titolo di Irondad.
La sfida di Triathlon quest’anno si terrà sabato 21 settembre a Cervia sulla Riviera Romagnola;  Filippo si sta allenando dal settembre dello scorso anno, con l’obiettivo di fare sempre meglio e di raggiungere i massimi risultati. La gara Iron Man è divisa in 3,8 km di nuoto, 180km di bicicletta e per finire una maratona.
Con un passato nella pallanuoto, Filippo Minuto è di formazione sportivo, ma questa disciplina è nuova anche per lui. Farlo con un proposito speciale però da una marcia in più. L’obiettivo non è sportivo, ma personale: «Penso a mia figlia e a tutti i bambini che sono sotto cura e a come poterli aiutare».
La figlia Guia, una piccola guerriera, infatti, ha contratto la malattia a soli 3 mesi e oggi è guarita. «Ma non posso smettere di pensare a tutti i bambini che continuiamo a vedere e conoscere in reparto. Vivendo questa esperienza si cambia: l’Io diventa Noi e ti senti un po’ il papà di tutti, vuoi davvero aiutare tutti i bimbi ammalati a guarire! Per questo ho chiesto ad amici e conoscenti di scommettere sul mio risultato, di dichiarare quanto avrebbero donato se fossi arrivato in fondo. Fin dalla prima edizione c’è stata un’ottima risposta, al momento sto ancora raccogliendo le scommesse. Il primo anno abbiamo raccolto circa 80 mila euro, quest’anno vorrei battere quella cifra. Sto ricevendo aiuti e promesse, ci vuole tempo ma ci proviamo!».

L’impresa di Filippo è infatti accompagnata da una stimolante campagna di crowdfunding, con una formula particolare, riassunta nello slogan “Scommettete su di me”, ovvero sul risultato finale.

In bocca al lupo Filippo, siamo tutti con te!