Irondad, obiettivo Cervia!

Sarà un’estate infuocata per il nostro Irondad, Filippo Minuto, impegnato in duri allenamenti in vista della sua partecipazione all’IronMan Italy Emilia Romagna, in programma il 21 settembre a Cervia (RA) e che prevede 3,8 km di nuoto, 180 km in bicicletta e 42,195 km, la classica distanza della Maratona, di corsa.

finisherpix_1720_000014Durante la gara di Cervia Filippo cercherà di battere due record: migliorare il tempo ottenuto a Vichy nel 2017 (10h57’) e, obiettivo ancora più importante, superare la cifra di circa 80.000 € raccolti, proprio durante la sua prima impresa, per sostenere i progetti di ricerca promossi da Associazione NB.

«Gli allenamenti stanno diventando sempre più impegnativi – ammette Filippo, la cui terzogenita, Guia, è stata colpita nel 2015, a soli 3 mesi, dal Neuroblastoma – anche perché nel frattempo c’è stato un lieto evento: è nata la nostra quarta figlia, Marlene – Auguri! – e lei, piena di vita come tutti gli altri membri della nostra famiglia, reclama giustamente la sua dose di attenzioni! In realtà la nascita della piccolina mi ha dato ulteriore slancio, ora ho un motivo in più per fare del mio meglio».

finisherpix_1720_057984Filippo cerca di allenarsi nelle ore più fresche della giornata «Mi capita di svegliarmi alle 4 del mattino – spiega Irondad – oppure di allenarmi alle 22», alternando almeno due sport nella stessa giornata, solitamente corsa più bici. I carichi di lavoro sono piuttosto pesanti: «Ogni settimana – racconta ancora Minuto – nuoto per 10/12 km, corro per 40/60 km e pedalo per 200/250 km – intervallando lavori di forza con altri di resistenza».

Dopo un positivo test ad aprile in Sardegna, in un Mezzo IronMan, Filippo continuerà gli allenamenti a casa, senza effettuare altre gare di avvicinamento: «Mi sembra giusto stare vicino alla mia famiglia, e comunque grazie all’aiuto dei miei amici Timothy e Carlo potrò comunque verificare il mio grado di preparazione; per il resto c’è il nostro grande entusiasmo e l’immensa voglia di aiutare tutti i bambini affetti da Neuroblastoma: vogliamo sentire raccontare ancora tante storie a lieto fine come quella della mia piccola Guia».

Tutti insieme possiamo aiutare Filippo Minuto a raggiungere il suo obiettivo e sostenere la ricerca scientifica: aderiamo numerosi alla campagna di crowdfunding Scommettete su di me!

Nelle foto: Filippo in allenamento nella sua Genova e due belle immagini dell’IronMan di Vichy