Porte aperte nelle Biobanche

Giovedì 26 settembre presso la sede di A.Li.Sa in Piazza della Vittoria 15 a Genova si svolge “Porte aperte nelle Biobanche”: la giornata di presentazione delle Biobanche liguri.  L’incontro si sviluppa nell’ambito della European Biotech Week, la settimana dedicata alla promozione e divulgazione delle biotecnologie in tutta Europa, ed  è volto a fare conoscere meglio agli studenti, agli operatori sanitari e ai cittadini che cosa sono le biobanche e come funzionano.

All’evento partecipano le tre Biobanche dell’ IRCCS Istituto Giannina Gaslini: Biobanca BIT-Gaslini; Biobanca di linee cellulari e DNA da pazienti affetti da malattie genetiche; Biobanca del Laboratorio di Genetica umana; e il Centro di Risorse Biologiche dell’ IRCCS Ospedale San Martino di Genova.

La Biobanca BIT-Gaslini, a cui afferiscono anche i campioni dei pazienti di Neuroblastoma, sarà rappresentata dalla dottoressa Alessandra Eva e dalla biologa Martina Morini rispettivamente direttore e data manager del Laboratorio di Biologia Molecolare dell’Istituto genovese.

Il conferimento dei campioni alla Biobanca è fondamentale per la diagnosi e la cura. Giovedì sarà un’occasione speciale per vedere illustrate  le diverse fasi della processazione dei campioni: dalla ricezione, all’analisi, al deposito nei congelatori, alla registrazione delle informazioni in database,  alla distribuzione dei campioni e dei dati ai ricercatori fino alla pubblicazione degli esiti delle ricerche.

IMG_3348 IMG_3385 IMG_3353

La mattinata sarà dedicata agli incontri con gli studenti di alcune scuole superiori genovesi, le associazioni e al pubblico, che si è iscritto all’evento; mentre il pomeriggio agli operatori sanitari e alle allieve delle scuole infermieristiche genovesi.

La giornata è organizzata dal network di biobanche BBMRI e da A.LI.SA. l’Azienda Sanitaria Ligure.

Scarica il programma

Nelle foto alcuni momenti della Giornata 2018