Prix de danse Valsesia per il futuro dei bambini ammalati

Sono aperte le iscrizioni per la 4a edizione del Prix de danse Valsesia, che si terrà il 14 aprile al Cineteatro Lux di Borgosesia. Un grande evento che nelle ultime 2 edizioni ha visto il palco circa 500 ballerini; un’iniziativa culturale, sociale, di sensibilizzazione artistica, ma soprattutto un progetto giovane rivolto ai tanti amanti di questa meravigliosa disciplina.

Alla manifestazione possono partecipare bambini e ragazzi dai 6 anni per le categorie di danza classica, neoclassica, moderna, contemporanea e composizione coreografica. È possibile iscriversi sino al 31 marzo.

In palio coppe targhe, prestigiose borse di studio e premi in denaro e la possibilità di contribuire ad un sogno: guarire tutti i bambini ammalati.

Infatti la 4a edizione del concorso Prix de danse Valsesia grazie allo staff di giovani ma lungimiranti organizzatori, facenti parte della ASD Danzarte, destinerà parte del ricavato del concorso ai progetti di ricerca scientifica sul Neuroblastoma.

Una collaborazione, quella con la nostra Associazione, nata quest’anno ma che si prospetta già ricca di progetti ed entusiasmo.

Il giovane staff è composto da Jula Cagnoli direttrice artistica e fondatrice di Danzarte ASD nel 2011; Annalisa De Ruvo, responsabile ufficio stampa e responsabile organizzativo; Ariana Tribaudi , responsabile della segreteria; Annalisa Carru, assistente alla direzione artistica; Sara Monticciolo segreteria organizzativa; Fabio Vantaggiato responsabile sito web; Francesco Vantaggiato coordinamento. Questi ragazzi, di età compresa tra i 20 e i 35 anni, lavorano tutti a titolo gratuito per due scopi precisi:

  • La destinazione di borse di studio gratuite sul territorio Valsesiano per lo studio della danza.
  • La collaborazione, aperta da questa edizione, con l’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma ONLUS.

Madrina dell’evento la Maestra Carla Perotti; mentre presiederà la Giuria Cristina Perotti che affianca la direttrice artistica Jula Cagnoli sin dalla prima edizione. Accanto a lei in giuria 5 maestri internazionali: Roberto Altamura, Ludmille Cakalli, Francesco Gammino, Niurka De Saa e Nicolò Noto, affiancati da due ospiti speciali, Paolo Boncompagni e Irina Kashkova, rispettivamente direttore organizzativo e artistico del Concorso internazionale di Spoleto (tra 20 più importanti concorsi in Europa). Saranno loro a consegnare personalmente ai partecipanti le borse di studio per la partecipazione a questa importante manifestazione.

 Nella foto un’immagine della passata edizione