Softair: tattica e gioco per il bene dei bambini

Una splendida e molto partecipata gara tattica quella di domenica 18 dicembre al Ponte della Priula, dove si sono dati appuntamento centinaia di appassionati di Softair. Un evento, che è ormai una tradizione consolidata, grazie alla grande amicizia che lega  l’Associazione SNEAKY CHAMELEONS e in particolare il grande trascinatore, organizzatore e sostenitore Renzo Falciatori all’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma. Oltre 4.000 euro le donazioni raccolte fra i partecipanti che si sono schierati per l’iscrizione e per ricevere in dono i cioccolatini del bambino con l’imbuto.

Alla gara e alla premiazione ha presenziato il professor Alessandro Quattrone, direttore del CIBIO Centro di Biologia Integrata dell’Università di Trento, accompagnato dal collega dottor Roberto Bertorelli.

Il softair (definito in italiano anche come tiro tattico sportivo) è una attività ludico/ricreativa – sportiva basata su tecniche, tattiche e usi militari. Da alcuni anni gli amici dell’Associazione Sneaky Chameleons organizzato una “giocata” per raccogliere fondi per la lotta al Neuroblastoma. Quest’anno hanno superato se stessi.

Grazie al prezioso amico Renzo Falciatori e ai mitici Sneaky Chameleons e ai tanti generosi partecipanti alla gara.

Softair Softair-4