Ricerca di Base e Traslazionale

La ricerca di base è volta a comprendere tutti gli aspetti biologico, genetici e molecolari caratterizzanti le cellule. La ricerca di base traslazionale è il “ponte” tra la ricerca di base e la ricerca clinica, ovvero quella attuata sul letto del paziente.

Studio di molecole inibitori di MYC-N

Obiettivo: studio di molecole inibitori di MYC-N per individuare nuovi farmaci per il Neuroblastoma.
Importo complessivo: 150.000 euro (di cui 50% in risorse umane).
Durata: 2017-2019
Numero di ricercatori coinvolti: 3
Numero di centri coinvolti: 1

  • Centro Studi sull’Invecchiamento (CeSi) dell’Università di Chieti

dottor Sala
RESPONSABILE
Professor Arturo Sala
Principal Investigator
Professore ordinario Brunel University Londra

Terapia immunologica personalizzata per Neuroblastoma ad alto rischio (Progetto CAR)

Obiettivo: sviluppo di un farmaco atto a stimolare il sistema immunitario in modo che questo sia in grado di sconfiggere la malattia.

Aggiornamento fine 2016: Il progetto ha consentito di identificare un metodo per generare nei pazienti linfociti T geneticamente modificati in modo da attaccare selettivamente gli elementi tumorali (linfociti CAR = chimeric antigen receptor), senza provocare importanti effetti collaterali. È in fase di stesura e prossima applicazione il relativo protocollo di cura sperimentale, centralizzato presso l’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

Importo complessivo: 1.140.000 euro (di cui 750.000 euro in risorse umane).
Durata: 2015-2017

Numero di ricercatori coinvolti: 15

Numero di centri coinvolti: 4

  • Ospedale Bambino Gesù – Roma
  • Istituto Nazionale Tumori – Milano
  • Istituto “G. Gaslini” – Genova
  • San Martino – Istituto Nazionale Tumori – Genova

LocatelliRESPONSABILE
Professor Franco Locatelli
Principal Investigator
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Roma

Farmaci innovativi per Neuroblastoma ad alto rischio (Progetto ALK)

Obiettivo: sviluppo di un farmaco personalizzato capace di inibire il gene ALK.

Risultati (aggiornamento fine 2016): La Fondazione ha ricevuto la relazione consuntiva sui risultati ottenuti dopo 3 anni di attività svolta grazie al proprio finanziamento. La relazione, che attualmente è in fase di studio e valutazione, verrà sottoposta a reviwer esterni al fine di ricevere
indicazioni sul migliore percorso da intraprendere per capitalizzare i risultati ottenuti e continuare a ricercare farmaci efficaci per sconfiggere il Neuroblastoma. Tali esiti verranno pubblicati non appena disponibili.

Importo complessivo: 1.718.500 euro (di cui 883.000 euro in risorse umane).

Durata: 2014-2016

Numero di ricercatori coinvolti: 14

Numero di centri coinvolti: 5

  • IRCCS San Martino
  • IST Genova
  • CEINGE – Napoli
  • CIBIO – Università di Trento
  • Università di Genova
  • Laboratorio Fondazione Neuroblastoma - IRP Padova

Luca Longo

RESPONSABILE
Dottor Luca Longo
Principal investigator.
Laboratorio di Bioterapie, IRCCS A.O.U. San Martino-IST, Genova.