La proposta di Antonio Paolino evoca la stagione del risveglio

Uno chef molto apprezzato e conosciuto nel nuovo appuntamento di “In cucina per la ricerca”! Si tratta di Antonio Paolino, docente del Campus Etoile Academy di Tuscania (VT), che propone l’Uovo “Primavera”!

Quello con la cucina è un rapporto che per Antonio ha radici profonde: «Ho iniziato ad armeggiare con padelle e fornelli quando ero veramente piccolo: avevo solo 5 anni e, dopo la morte di mio padre, mi sono trovato a scaldare le pietanze che la mamma preparava il giorno prima e io e mia sorella completavamo in qualche modo il giorno successivo».

Da quel periodo triste, però, è nato è un vero e proprio amore: «Proprio in quei giornicontinua Antonio – ho iniziato a coltivare la mia passione per i dolci, passione che poi ho approfondito con gli studi alberghieri. Per 15 anni ho lavorato in costiera amalfitana, nel frattempo ho continuato gli studi e mi sono laureato in tecnologie alimentari. Dopo la laurea sono approdato al Campus Etoile Academy: pochi mesi di stage e sono diventato docente. Poi si sono aperte altre porte: ho partecipato a programmi televisivi di successo come Detto Fatto, La prova del Cuoco, Alice, fino all’ultimo format che mi ha visto protagonista con altri 4 chef stellati: l’Accademia di Alice».

E ora la partecipazione a In Cucina per la Ricerca: «Sono venuto a conoscenza dell’iniziativa – spiega ancora Antonio – tramite Giulia Macrì, Vicedirettore del Magazine Alice Cucina, che era stata contattata dal vostro Ufficio Stampa: ho accettato con entusiasmo di partecipare ed è cominciata una nuova avventura».

Per proporre una ricetta con l’Uovo dell’Associazione Antonio si è lasciato guidare dai profumi stagionali: «Mi sono ispirato, nella realizzazione della ricetta, alla Primavera, ai fiori, e mi è venuta l’idea di ricreare una sorta di bouquet su una base di cioccolato, il mezzo uovo dell’Associazione NB, farcito con savoiardi e una crema di latte. Ovviamente non potevo che chiamarlo Uovo Primavera! Sono felice – conclude Antonio – di aver partecipato a In Cucina per la Ricerca e potrete contare sul mio aiuto anche in futuro: sono sempre pronto a nuove esperienze!»

Saranno ancora molte le proposte che arriveranno da cuochi stellati, chef, blogger, cake designer, bartender, pasticceri e tanti altri professionisti da tutta Italia, che ci hanno regalato golosissime ricette realizzate proprio con l’ottimo cioccolato delle nostre Uova!

Quindi, anche se la Pasqua è passata da qualche tempo, mai come quest’anno il suo messaggio di speranza e di rinascita può e deve continuare: le uova di Pasqua dell’Associazione NB sono una fondamentale fonte di sostegno per la Ricerca!

Adesso tocca a voi: scegliete le nostre Uova, guardate i video con le ricette, provatele e magari fateci sapere come è andata!

La Ricerca ha bisogno di voi!

Ecco la proposta di Antonio Paolino

Ora che avete visto la video ricetta potete divertirvi dimostrando le vostre capacità culinarie e aiutando la Ricerca! Non perdete questa grande occasione, scegliete le Uova del bambino con l’imbuto!

SCEGLI LE NOSTRE UOVA E PREPARA UNA GUSTOSA RICETTA!