Paolo Ferralasco si racconta

Ha voluto presentare la ricetta di un dolce proposto nel suo Zupp, che gestisce a Genova insieme agli altri locali Maniman, Banano Tsunami e Kitchen. Paolo Ferralasco, testimonial per la Liguria di “In cucina per la ricerca”, ha deliziato il nostro palato con la sua Torta Cioccolatina.

Genovese, una laurea in Scienze Politiche, Paolo ha lasciato una carriera nel settore siderurgico per dedicarsi anima e corpo alla sua vera passione, la cucina: «La mia la definirei una passione ancestrale, qualcosa che è nato con me. Passavo le domeniche a vedere mio padre, grande cuoco per passione, fare la pasta o pulire i pesci per la cena. Per me la cucina è una forma di espressione che ho sviluppato negli anni, convincendomi poi definitivamente che volevo fare questo nella vita… e lo volevo fare a modo mio!»

Paolo è entrato in contatto con l’Associazione Neuroblastoma tramite Filippo Minuto, il nostro Irondad: «Filippo per me è un fratello, ci conosciamo da sempre, i nostri genitori erano molto legati, almeno quanto lo siamo noi! Ho conosciuto l’Associazione NB grazie a lui, insieme abbiamo già realizzato bellissime iniziative e altre ne faremo. La sua esperienza mi ha investito con la forza di un tir, mi sono calato nelle sue ansie e nella sua volontà di reagire. Seguo con attenzione la attività dell’Associazione e vi appoggerò sempre nelle vostre iniziative perché è nobile, giusto e… fantastico!»

La ricetta selezionata da presentare a In Cucina per la Ricerca non poteva che essere la Torta Cioccolatina: «È un mio grande classico! Ho voluto proporre una torta da mangiare però con il cucchiaio, e il suo interno morbido riassume perfettamente quello che voglio proporre».

Come testimonia anche il nome del suo primo ristorante, Paolo adora le zuppe e, per lui, quella che rappresenta meglio la solidarietà è la Zuppa di Pesce: «Per realizzarla ci metto una giornata, è una preparazione lenta che va seguita a più livelli per un risultato che appaga non solo il palato ma l’anima: per me è perfetta per rappresentare la solidarietà! Fa bene a tutto e tutti, anche se il processo per realizzarla è impegnativo».

Paolo è un vero tifoso dell’Associazione NB: «Continuate sempre con la vostra forza, con la tenacia di chi nuota, pedala e corre, di chi passa la vita in un laboratorio o nelle corsie di un ospedale pediatrico… Siete dei veri eroi, spesso spinti dalla forza scaturita da esperienze durissime. La mia speranza è che questo male terribile potrà essere annientato anche, nel suo piccolo, grazie a un piatto che esprime l’impegno di un contributo sincero e determinato!  Evviva l’Associazione NB!»

Grazie a Paolo Ferralasco e al suo entusiasmo contagioso!

E ancora grazie a tutti i cuochi stellati, chef, blogger, cake designer, bartender, pasticceri e tanti altri professionisti da tutta Italia, che ci hanno regalato golosissime ricette realizzate proprio con l’ottimo cioccolato delle nostre Uova!

Anche se la Pasqua è passata da qualche tempo, mai come quest’anno il suo messaggio di speranza e di rinascita può e deve continuare: la Ricerca non può fermarsi proprio ora! Continuate a rimanere con noi, continuate a sostenere la Ricerca.

Ecco la proposta di Paolo Ferralasco

DONA ORA E SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI DI RICERCA!